GDPR – Come modificare il Curriculum Vitae

GDPR e Curriculum Vitae, in che modo occorre modificare il CV per il rilascio della autorizzazione al trattamento dei dati personali?

Se state cercando una nuova occupazione, prima di inviare Curriculum Vitae in giro leggete attentamente questo post. Per garantire il rispetto e la sicurezza della propria privacy e la conformità al GDPR bastano pochi passaggi.

Innanzitutto vi consiglio di visitare il sito internet della società a cui desiderate inviare il Curriculum Vitae, non solo per prendere informazioni utili in sede di colloquio (prodotti, mercato di riferimento ecc.) ma anche per leggere con attenzione l’informativa per il trattamento dei dati personali.

Teoricamente l’informativa dovrebbe contenere una sezione dedicata alla gestione delle risorse umane in accordo al GDPR con le seguenti informazioni:

  • Identità del Titolare e del/dei responsabili del trattamento
  • Fonte dei dati inerenti alla gestione dei Curriculum Vitae e ai colloqui di valutazione
  • Finalità del trattamento
  • Destinatari dei dati
  • Trasferimento dei dati
  • Conservazione dei dati con relativa indicazione del periodo
  • Diritti dell’interessato
  • Revoca del consenso
  • Proposizione del richiamo
  • Rifiuto al conferimento dei dati
  • Eventuali processi decisionali automatizzati

Passando al Curriculum Vitae, è indispensabile inserire l’Autorizzazione al Trattamento Dei Dati Personali, acconsentendo esplicitamente al trattamento da parte dell’organizzazione a cui si vuole inviare ricevere il documento.

Attenzione, l’unica autorizzazione valida deve essere riferita al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR) :

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 d. lgs. 30 giugno 2006 n°196 – “Codice in materia di protezione dei dati personali” e dell’art. 13 GDPR 679/16 – “Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali”.

Inserire l’autorizzazione è molto importante siccome in sua assenza la Società che riceve il Curriculum Vitae non potrà utilizzare nessun dato in esso contenuto,  annullando l’opportunità di essere chiamati per un colloquio di lavoro.

Al pari della precedente normativa, potete inserire l’autorizzazione in calce al Curriculum Vitae, personalmente preferisco inserirla come nota a pie di pagina in modo da non compromettere la leggibilità del documento.

Ultima nota, ricordate di firmare sempre il Curriculum Vitae.

In bocca al lupo a tutti!


Grazie per aver letto l’articolo! Se sei interessato al GDPR e alle realtà industriali che progettano è producono su commessa, ti consiglio i miei testi “Il GDPR è un gioco da ragazzi” e “Engineering To Order” . I testi contengono una grande quantità di modelli e approfondimenti che sono sicuro ti saranno utili.

Li puoi trovare su Amazon e sono disponibili per Kindle Unlimited