Lavorare in piedi fa bene al corpo e alla mente – Migliora le tue capacità cognitive

Quando si lavora come me in ufficio, la scrivania dove probabilmente ti trovi in questo momento è anche la postazione dove trascorri gran parte della tua giornata.

Tutti sappiamo che numerosi studi dimostrano quanto trascorrere seduti lunghi periodi di tempo sia dannoso per la salute. Ecco quindi l’intuizione di provare a lavorare in piedi per salvaguardare il nostro fisico.

Ma è una buona idea anche per migliorare la qualità del nostro lavoro?

Una recente ricerca sviluppata da Yaniv Mama della università di Ariel (Israele) suggerirebbe di si.

Ci sono due teorie:

  • Da una parte, restare in piedi richiede molto più sforzo che restare seduti e per questo motivo sembra che richieda maggiore funzione celebrale. I muscoli coinvolti devono essere costantemente monitorati e regolati dal cervello. Esperimenti psicologici suggeriscono che la soglia di attenzione non abbia risorse infinite, per questo motivo stare in piedi potrebbe ridurre queste risorse per destinarle ad altre attività, peggiorando il tuo lavoro.
  • D’altra parte, una contro teoria dimostra che stare in piedi genera un certo livello di stress, in questo caso gli esperimenti hanno mostrato che le persone sotto stress hanno migliori performance cognitive.

Il dr. Mama ha confrontato le due teorie sottoponendo 50 studenti universitari al test di Stroop  – https://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_Stroop – mentre erano seduti o in piedi. Il test prevede che i volontari pronuncino ad alta voce il colore con cui è stampata una parola, in alcuni casi la parola è il colore coincidono, in altri casi no (per esempio la parola “rosso” è scritta con inchiostro giallo).

Decine di esperimenti hanno mostrato che i volontari impiegano più tempo a identificare il colore quando è differente dalla parola rispetto a quando le due variabili coincidono. Il gap può aumentare nel caso si richieda ulteriore sforzo mentale nello stesso tempo.

Il risultato finale è che le persone che hanno sostenuto il test in piedi hanno reagito significativamente meglio delle persone sedute. Tornando al gap tra variabili uguali o diverse, il risultato dei volontari in piedi è di circa 100 millisecondi contro i circa 120 millisecondi dei volontari seduti.

A quanto pare lavorare in piedi potrebbe migliorare quindi non solo la tua salute ma anche le tue performance.

Sei ancora seduto?


Grazie per aver letto l’articolo! Se sei interessato al GDPR e alle realtà industriali che progettano è producono su commessa, ti consiglio i miei testi “Il GDPR è un gioco da ragazzi” e “Engineering To Order” . I testi contengono una grande quantità di modelli e approfondimenti che sono sicuro ti saranno utili.

Li puoi trovare su Amazon e sono disponibili per Kindle Unlimited 

Registrati ad Amazon Business (e ottieni un codice sconto del 20%) e Amazon Prime